.
Annunci online

ideazzurra
L'unica cosa di cui aver paura? E' la paura stessa. (Franklin D. Roosevelt)
politica estera
28 aprile 2012
Ideazzurra: propongo uno scambio ai francesi. Dateci Mari(n)e Le Pen, aiutate l'Italia a diventare un posto migliore.

"This is a Message in a Bottle, for unknown destination"
"C'est,
un message dans une bouteille, pour destination inconnue"
"Questo è un messaggio in bottiglia, con destinazione ignota"




Non ci sono più speranze per la Grecia che diede fiducia alla sinistra di Papandreou. L'egoismo della Germania ha prevalso. Oramai, la Grecia è scomparsa dai titoli di molti giornali, bisogna essere dei detective per comprendere la comunicazione criptica dei media italiani, governati da una censura che fa impallidire quella stalinista sovietica. Quando si parla di Grecia e del suo rating, ecco cosa appare a video: - S.D. = SELECTIVE DEFAULT -
Si tratta di una exit strategy, lei esce insolvente da questo monopoli diretto dalla Germania, e chi resta al tavolo pagherà le conseguenze. Pagheremo noi, anche l'uscita graduale della Grecia dall'Euro. Avrei preferito pagare per farla restare qui con noi, ma purtroppo non è andata in questo modo. Come ho già scritto in precedenza, quest'Europa non mi piace, non è solidale, chiede ai piccoli stati quello che non hanno, per creare logiche di sudditanza in pieno stile asburgico. Oltretutto, questo è un grosso errore, perché quello che esce dall'orbita europea in questo modo così meschino, può entrare nell'orbita cinese. E devo dire che COSCO è già presente al porto commerciale del Pireo.
Dall'altra parte, la Spagna demolita dalla sinistra di Zapatero, oggi appare una nazione in bilico. 
L'Italia e la Francia sono nazioni sorelle, però in Francia c'è stato Charles de Gaulle, e noi in Italia, non abbiamo mai avuto personaggi di questo spessore, oppure non gli è stata data la possibilità di esprimersi, se Napoleone fosse stato Italiano? Sia noi che voi, avremmo perso un grande generale, che l'italianità avrebbe ridotto ai minimi termini. In ogni modo, tornando a fatti più attuali, il presidenzialismo in Italia è ancora un miraggio, il nucleare neanche a parlarne! Così ne approfitto per ringraziare i gentili fratelli francesi, perché ci permettono di avere la luce accesa, altrimenti avrei dovuto scrivere attraverso segnali di fumo come "Toro seduto" e gli indiani d'America. Cosa ci vogliamo fare, questa è l'Italia, vuole consumare senza produrre, produce mondezza che non smaltisce, e poi manda tutto all'estero, appunto. Tuttavia cari amici, capirete da questo "messaggio in bottiglia", affidato alle dolci onde dell'oceano di Internet, che gli Italiani non sono tutti uguali, "e menomale" che è ancora così!
Così concludo; se fossi francese, non farei lo sbaglio della Grecia, della Spagna, e pure dell'Italia, perché Berlusconi per me è Comunista! Allora, se fossi francese, avrei votato Marine Le Pen. Ma oramai, anche lì i giochi si avviano al termine, e vedo quel quasi 18% al Fronte Nazionale, che non è male, però non è sufficiente. A questo punto, cari francesi, vi propongo uno scambio, prendetevi Fini, Casini e Rutelli, ve li regaliamo, però fate diventare italiana la Signora Marine Le Pen, non ci vuole mica tanto, basta cambiare un colore alla bandiera, ... et voilà! Avremmo in cambio, finalmente anche noi una persona affidabile, da votare come Presidente del Consiglio dei Ministri. Pensateci, intanto tenetevi pure la Carlà Bruni, e qualche brigatista rosso, che di tanto in tanto fate scappare in Brasile. Come potete vedere di spazzatura ideologica ne sforniamo in quantità industriale. Però la Signora Le Pen la vogliamo, dopotutto siamo vicini di casa, abbiamo il monte Bianco in comune, magari con la Signora Le Pen Presidente, riusciamo a concludere finalmente il tunnel del treno ad alta velocità Torino-Lione. Cari amici francesi aiutate l'Italia a diventare un posto migliore. Lo so, l'avete già fatto una volta, anzi a pensarci bene, più d'una volta. Però voi avete un debito di riconoscenza, perché se oggi parlate francese, che è una lingua neo-latina, lo dovete Giulio Cesare, che per i galletti ha dovuto scrivere anche un bel libro. Così, visto che la storia l'abbiamo fatta noi Italiani, per il futuro dateci ancora una mano. Intanto ho scoperto che abbiamo altre cose in comune ... abbiamo sia noi, che voi un bel debito pubblico, bello grande! Però le bollette per l'energia elettrica che gentilmente ci fornite col VOSTRO NUCLEARE FRANCESE, quelle ve le paghiamo sempre.
Ideazzurra anticipatamente ringrazia i cari amici francesi, sperando che per farsi capire dagli italiani non debba scrivere in arabo!


sfoglia
febbraio        maggio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



click on flag to view
ideazzurra in english


Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti, tutti gli uomini sono stati creati uguali, dotati dal loro Creatore di Diritti inalienabili, fra questi ci sono, la Vita, la Libertà e la ricerca della Felicità

DICHIARAZIONE D’INDIPENDENZA USA 4 LUGLIO 1776



GOD BLESS AMERICA AND ITALIA
UNITED WE STAND


FORZA ITALIA
CAMPIONI AZZURRI
SEMPRE VINCENTI




Indirizzo E-Mail:
open_linus@libero.it












Io dico che un comunista in una caserma dell’esercito è un comunista di troppo.
Un comunista nella facoltà di un’università è un comunista di troppo.
Un comunista tra i consiglieri americani di Yalta è un comunista di troppo.
E anche se ci fosse stato un solo comunista al Dipartimento di stato, sarebbe stato un comunista di troppo.

J. McCarthy Il 9 luglio 1952 convention repubblicana.



click For english version of ideazzurra





_________________________________________________________

ideazzurra

↑ Grab this Headline Animator



_________________________________________________________

Add to Technorati Favorites

http://www.wikio.it
Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°
 provenienti dal mondo dei blog!
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Registra il tuo sito nei motori di ricerca